Lunedì 27 Agosto 2018

Design for food. Bibendum Group e ISIA Faenza mettono 30 giovani creativi a servizio del cibo

Lunedì 30 Luglio 2018 - Faenza

Si è concluso da poco il nuovo corso “Design for food” realizzato dagli studenti della scuola universitaria ISIA Design & Comunicazione di Faenza in collaborazione con Bibendum Group, azienda modenese che non propone un semplice servizio di catering, ma una vera e propria “foodexperience”, unendo il buono e il bello della cucina. 

All’interno del corso di “Metodologia dalla progettazione II” ideato dal prof. Mauro Mami, gli studenti hanno sviluppato un progetto da presentare all’esame finale partendo dalle indicazioni fornite da Bibendum e relative all’applicazione, alla pratica del servizio nel settore food. Hanno potuto conoscere da vicino la realtà di Bibendum, le sue modalità di lavoro e necessità: hanno così ideato nuovi prodotti, utili e belli, per la preparazione e la presentazione del cibo. Un esempio virtuoso di collaborazione tra mondo accademico e aziendale e tra due eccellenze del territorio emiliano-romagnolo.

 

I PROGETTI

 

Piatti che mantengono calde le portate, un carrello dei bolliti smontabile, un piatto da buffet ergonomico che sta nel palmo di una mano, una salsiera concepita come una tavolozza, vassoi e glacette con forme particolari e materiali innovativi, originalissime luci da buffet. E’solo una piccola parte dei 30 progetti ideati dagli altrettanti studenti del corso “Design for food” che ha debuttato all’inizio dell’anno accademico presso l’ISIA di Faenza, l’Istituto Superiore per le Industrie Artistiche. Una delle caratteristiche che rendono l’ISIA una realtà importante nel panorama dell’Alta Formazione sono i rapporti diretti con il mondo dell’industria e della ricerca, tramite il coinvolgimento nei corsi di professionisti del design, docenti universitari ed esperti di diversi settori: proprio da qui nasce la collaborazione tra Bibendum Group e il corso di “Metodologia della progettazione II con modellazione fisica”, tenuto dai proff. Mauro Mami e Mirco Denicolò.

 

Quanto è in grado, il design, di migliorare e innovare prodotti e processi produttivi? Questa la domanda di partenza del corso: Sabrina Lazzereschi, socia fondatrice e art director di Bibendum, ha fatto conoscere agli studenti il mondo del catering di alto livello, spiegando loro le caratteristiche di questo tipo di lavoro e focalizzandosi soprattutto sulle necessità. L’obiettivo era quello di creare e progettare oggetti belli, utili per gli avventori e in grado di agevolare il lavoro di chi sta in cucina e serve a tavola: prodotti, insomma, che contribuiscono al miglioramento del rapporto tra il cibo e l’uomo. E’questa l’essenza del “design for food”, il design di tutti i prodotti utili a tagliare, mescolare, contenere, preservare cucinare e presentare il cibo: forma e packaging sono fondamentali in questo ambito, poiché hanno sia una funzione pratica che comunicativa. Con questo scopo ambizioso i ragazzi si sono messi all’opera e durante l’anno accademico hanno trasformato le ricerche effettuate in cucina, in studio e in laboratorio in prodotti da portare sulla tavola o da utilizzare nei buffet.

 

BIBENDUM GROUP

 

Bibendum Group nasce a Modena nel 1998 come una piccola realtà di nicchia e oggi, 20 anni dopo, si regala una nuova grande sede in città, regno della chefMarta Pulini e della sua brigata che, insieme alla creatività di Sabrina Lazzereschi e al rigore manageriale di Gaia Lapini costituiscono l’anima di Bibendum. In questi due decenni sono cambiati i numeri - da poche decine di persone per evento ieri, fino a 1.000 e oltre oggi – ma non la sua missione, chiara sin dal nome, che riprende un verso di Orazio: “Nunc est bibendum”, ora si deve brindare (Odi, I, 37, 1), in cui il poeta esorta a fare festa. Ed è proprio la capacità di dare vita a una ristorazione fatta ad arte, su misura, appassionata e sensoriale, in cui nulla è lasciato al caso, che ha reso Bibendum Group una vera e propria realtà aziendale che in questi anni è diventata il punto di riferimento per gli eventi di grandi realtà internazionali di tutti i settori: dall’automotive (con clienti come Audi, Porche, Lamborghini, Maserati) alla moda (Prada, Jimmy Choo, Cavalli, Calvin Klein, solo per citarne alcuni), dal lusso (Bulgari, Cartier, Mont Blanc) al lifestyle (Lavazza, Nespresso), dal design (B&B Italia, Elle Décor, Hermes Home, Pirelli,Natuzzi, Wallpaper) alla tecnologia (Google, Twitter,, Instagram), dai media (CondéNast, Mediaset, Rai, Rcs, Sky TV) fino alla finanza (Banca Fineco, Bank of New York, BPER Banca).

 

ISIA FAENZA

 

IsiaDesign & Comunicazione di Faenza (Istituto Superiore per le Industrie Artistiche) è un Istituto dello Stato, appartenente al sistema dell’Alta Formazione Artistica e Musicale. L’ISIA di Faenza è finalizzato al design di prodotto e al design della comunicazione. Rilascia diplomi accademici di primo e secondo livello, equiparati, ai fini dei concorsi pubblici, alle corrispondenti lauree. Nato nel 1980 in relazione all’ambito produttivo e alla tradizione ceramica che caratterizza il territorio faentino, oggi l’ISIA ha allargato la propria sfera d’azione a tutta la complessa area del design e della comunicazione mantenendo un riferimento particolare al design ceramico, alla ricerca formale e alla sperimentazione tecnologica avanzata.

 

Punti di forza dell'offerta formativa sono l’iscrizione consentita a un massimo di 30 studenti per anno, la presenza nel corpo docente di professionisti del settore, la presenza di numerosi laboratori dedicati ai diversi corsi di progettazione, dai materiali ceramici al legno, ai metalli, polimeri, fotografia, audiovisivi e fashion, che uniscono lo studio della progettazione alla realizzazione manuale e oggi anche digitale del prodotto. Il percorso di studi è integrato da molteplici attività, tra cui la partecipazione in occasione della Milano Design Week e di altre importanti manifestazioni italiane, la partecipazione a contest organizzati da aziende, workshop, conferenze e seminari condotti da autorevoli designer internazionali e da figure influenti nel campo del design, dell’arte e dell’impresa. Quello dell'ISIA di Faenzaè un ambiente comunitario e internazionale grazie al programma di scambi e tirocini Erasmus (sono accreditati oltre 20 università in Europa); i rapporti diretti e assidui con il mondo dell’industria e della ricerca; la partecipazione a bandi di concorsi internazionali e soprattutto può vantare un corpo docente alta- mente qualificato.

Se si desidera non visualizzare gli annunci basati sui dati comportamentali anonimi, come da regolamento OBA è possibile fare opt-out. Per quanto riguarda le campagne di questo annuncio (leggi da sinistra a destra e dall'alto verso il basso):
La campagna n. 1 è erogata da Criteo
Opt-out for Criteo
La campagna n. 2 è erogata da Criteo
Opt-out for Criteo
La campagna n. 3 è erogata da Criteo
Opt-out for Criteo
Tutte le altre campagne sono erogate da Ligatus
Opt out da questa pubblicità online

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it

Advertisement